Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2016

Siamo partiti! Presentazione del PNSD alla Comunità scolastica

Poche righe per tenere traccia di un passo importante che il nostro Istituto ha compiuto sulla strada del PNSD: martedì scorso 19 Aprile 2016, nell'auditorium della Secondaria Volumnio, il Piano è stato presentato alla Comunità scolastica.
Due ore per raccontare la visione e i progetti del MIUR, per dire a che punto siamo qui al Comprensivo 12 e per cominciare a riflettere sul futuro. Due ore in cui tutti gli intervenuti hanno seguito con attenzione, autorizzandoci - e speriamo di non sbagliare! - a pensare con ottimismo ai mesi che verranno, quando le parole che ci vengono da Roma dovranno essere tradotte in pratica.

Ringraziamo quindi tutti i presenti e vi invitiamo ancora una volta a far circolare le idee, commentando o collaborando a questo blog (scrivere a volumniolab@gmail.com) e intervenendo sulla pagina Facebook!

Per scaricare la presentazione clicca sulla rotella e segui le istruzioni. Per accedere alla presentazione su Prezi.com clicca sul link della slide oppure qui: ht…

Scuola digitale: didattica vs tecnologia?

Immagine
Abbiamo letto con interesse (e condiviso sulla nostra pagina Facebook) l'articolo di Giovanni Biondi sulla formazione digitale degli insegnanti. Secondo il presidente di INDIRE, per non sciupare l'opportunità unica che il PNSD offre - adeguare il modello educativo italiano alle esigenze della società attuale e dei suoi figli, senza però disperderne lo straordinario patrimonio - è necessario cambiare l'approccio dei corsi di aggiornamento e spostare l'attenzione dalla tecnologia alla didattica.
Credo sia importante sottolineare questo aspetto, perché in ogni sede in cui abbiamo avuto modo di incontrare gli estensori del PNSD, abbiamo sentito da loro ripetere come un mantra la visione del MIUR, che con quanto detto sopra si sposa perfettamente: nella scuola digitale la didattica è al centro e la tecnologia è abilitante(cioè permette di attuare nel modo più appropriato le metodologie didattiche che l'insegnante sceglie), nella scuola digitale l'alunno è al centro…

Breve elogio delle persone che... si muovono.

Immagine
Viviamo un periodo molto particolare in cui si oscilla assai frequentemente, e rapidamente, tra entusiasmo e scoramento, voglia di cambiare il mondo e desiderio di mollare tutto. E' proprio in momenti come questi che i grandi del passato ci vengono in soccorso.

"Ci sono tre tipi di persone al mondo: quelli che non vogliono andare da nessuna parte, non fanno niente e non raggiungono alcun obiettivo. Ci sono poi persone mobili che sentono il bisogno di cambiamento e sono preparati ad ascoltarlo ed accoglierlo. Ci sono infine persone che si muovono, coloro che fanno accadere le cose" (Benjamin Franklin, 1706-1790).
Anche oggi, per nostra fortuna, ci sono persone straordinarie che si muovono e fanno accadere le cose. Purtroppo non solo sono sconosciute al grande pubblico ma anche, troppo spesso, agli addetti ai lavori che in questo caso sono Ministri, tecnici del Ministero, Dirigenti Scolastici e docenti; tranne lodevoli eccezioni, ovviamente.
Una di queste è Sir Ken Robinso…